MODA PRIMAVERA-ESTATE 2018: LE 7 MIGLIORI TENDENZE DA UOMO

L’arrivo dell’estate è sempre un particolare dilemma per gli amanti della moda e del prodotto ricercato da indossare. Seguendo ogni particolare trend, facendo attenzione anche a scegliere i brand più ricercati, si cerca sempre di portare a termine la mission più importante: seguire uno stile, accoppiare i diversi capi in base a quelli che sono i suggerimenti degli esperti.

Tendenze 2018

In questo senso, dover scegliere un capo da uomo per rispecchiare le migliori tendenze uomo del 2018, significa guardare i prodotti creati dai vernissage di moda più importanti, direttamente dalle passerelle delle varie capitali europee, come Milano o Parigi, in grado di fornire input interessanti sulle combinazioni e sui colori.

Quest’anno sono emerse diverse tendenze piuttosto inattese che danno il senso della continua ricerca di originalità e riconoscibilità che i brand cercano di mettere in mostra. Ci sono colori accesi e combinazioni nel design e nelle rifiniture. Il ritorno delle linee e delle forme geometriche piuttosto classiche, ripensate per accoppiamenti più freschi.

Ma a farla da padrone restano sempre i colori, quest’anno con uno sguardo al rinvigorito favore verso pastelli e neutri, che ormai monopolizzano l’attenzione dei più esigenti e vengono utilizzati dalle case di moda per produrre accoppiamenti perfettamente omogenei. Altrettanto interessanti i mix più d’impatto, con colori vivaci e rimescolamenti che puntano verso una sana e originale entropia.

Di seguito, per aiutarvi nelle scelte complesse di stile, un elenco dei 7 migliori tendenze da uomo del 2018.

Uomo in rosa

hilfiger denim tommy jeans 90s t-shirt con stampa
ACQUISTA ORA

Cambiano i tempi e le scelte si adeguano e si ampliano. Un uomo vestito di rosa può essere il simbolo di un 2018 in libertà? Sì. E può esserlo per un numero molto elevato di motivi. La comparsa del rosa sulle passerelle è stato uno dei leit motiv dell’ultima settimana della moda delle grandi realtà europee. Questa scelta è varia e adatta a un uomo tanto ribelle quanto impostato. I marchi che più di ogni altro hanno spinto verso questa particolare direzione sono stati i grandi classici come Gucci o le personalità di grande esperienza come il colombiano Haider Achermann. La scelta è quella di favorire la periodicità nell’indossare i capi da questi proposti, con particolare concentrazione su di un taglio estivo, che denota la freschezza e la particolare comodità nella vestibilità. La combinazione dei colori si sposa perfettamente con tutto, dagli accessori in tinta più scura fino alle t-shirt in linea cromatica.

Abbigliamento sportivo sì, ma retrò

diadora polo optical white green ceramics
ACQUISTA ORA

La vera moda nella moda, quella eterna, è quella degli infiniti “ritorni”. Molti le chiamano rivisitazioni, ma la ripresa di stili già utilizzati con successo in passato può essere un ottimo sistema per coprire una serie di “aree libere” del mercato. Gli affezionati della tutta stilosa, scelgono di essere, in molte occasioni, integralisti; ecco, quindi, i due pezzi più ricercati che uniscono comodità e bellezza nell’accoppiamento di colori e design. Un particolare che non viene mai sottovalutato quando si sceglie il proprio abbigliamento sportivo è quella della molteplicità negli usi di questo prodotto. Casa, strada e vita notturna, perché no, in ogni occasione, con amici e conoscenti, è sempre indicato indossare pezzi dai colori e dal design che ci ricorda gli anni ‘70, un periodo di grande ispirazione per chi produceva articoli di abbigliamento per personalità dello sport di tutto il mondo.

Strisce! Di tanti colori...

sisley smanicato navy
ACQUISTA ORA

Forse è inadeguato parlare di “ritorno”. Loro, in realtà, non se ne sono mai andate via. Le strisce sulle t-shirt, sui pantaloni, sulle giacche. Un elemento che si è sempre prestato benissimo a qualsiasi contesto: quello casual, quello elegante e quello estremo. In ogni dove è sempre stata una scelta azzeccata quella di riempire un abito di strisce che forniscono contrasto, fantasia e riconoscibilità. Oggi, soprattutto dalle passerelle parigine, è passato il messaggio che indossare capi di abbigliamento pieni di strisce (particolarmente apprezzate quelle verticali) può rappresentare un’ottima chiave di lettura per inserirsi in pieno in ogni comparto della nostra società. Non è contemplato alcun codice relativamente al colore, alla larghezza o alla collocazione delle stesse, perché d sempre questo tipo di tendenza gode dell’assoluta libertà di scelta e di opzione. In questo caso l’unica vera parola d’ordine che regola un campo tanto anarchico è: fantasia!

...e quadrati! Di ogni dimensione

asos blazer super skinny a quadri blu navy
ACQUISTA ORA

Simbolo di precisione e di grande eleganza, il quadrato! Non è mai andato in soffitta nel campo dell’abbigliamento, perché la grande fantasia, nella regolarità, delle composizioni, soprattutto sui set di abiti, permette di essere fashion ed eleganti allo stesso tempo, senza perdere mai l’attenzione per il particolare inconfondibile. Grandi nomi sono tornati su questa tematica durante le ultime sfilate, su tutti quelli di Paul Smith, in grado di integrare i diversi ambienti dove questo particolare mood ha ancora una presa inalterata. Oggi più che mai ritroviamo la caratteristica forma geometrica su completi slim o camicie più casual e disegnate appositamente per essere mostrate in questo arco di tempo che intercorre tra la primavera e l’estate. Sulle passerelle hanno ben impressionato anche i colori, dai più classici e inconfondibili di Burberry, fino alle t-shirt appariscenti e teen in mille forme e colori.

Mimetico

levis giacca leggera olive
ACQUISTA ORA

L’uomo in divisa per farsi riconoscere, in mimetica, invece, per confondersi bene. Ma non è proprio questa la verità. Le tinte mimetiche sono un prepotente ritorno ai ‘90, quando le t-shirt in colori e forme militari avevano terreno fertile sul quale crescere e richiamare l’attenzione dell’uomo alla ricerca di stile e riconoscibilità. Oggi si gioca molto di più sulle tinte, con colori che si adeguano più a un ambiente “urbano”,sul grigio o sulle tonalità chiare e poco mixate con i colori della natura. Il camouflage è un elemento valido soprattutto per ispirare un senso di protezione più pratico, così si candida a riempire le serate fresche di un’estate bollente di giorno, con una vertiginosa escursione termica durante la notte. Una lunga notte che non sembra terminare mai. Vantaggio dello stile mimetico è la grande polivalenza nell’utilizzo dei capi, poco adatti a persone che puntano su un dress code e sull’eleganza, ma che si accompagnano perfettamente con tutto quello che si vuole indossare.

Alla marinara

fred perry t-shirt con bordi a contrasto a righe blu
ACQUISTA ORA

Lo stile da marinaio non ha una vera e propria collocazione “temporale” nel mondo della moda. Nasce e si evolve nelle località dei grandi commerci in tutto il mondo. Si sposta e contagia terre, culture e comunità. Ecco perché questo tipo di “moda” non passa mai. Oggi si reinterpreta nel tessuto e nelle caratteristiche secondarie, ma i colori, le forme e la comodità di questo tipo di stile non cambiano, perché rasentano la perfezione così. Su tutto si muove la grande comodità delle leggere maglie a righe orizzontali che sono prettamente estive, perché fresche e studiate per affrontare il sole, il vento e le esigenze di ogni uomo. I colori restano quelli più classici del bianco e del blu, le nuvole e il mare, gli unici elementi che contano davvero per chi è nato su un pontile e ama i grandi spazi aperti.

L’uomo con lo zaino

asos zaino in pelle nera
ACQUISTA ORA

Probabilmente saranno lo zaino, la borsa o la valigetta i veri e propri status symbols per il 2018. L’uomo con lo zaino sarà la vera tendenza di questa primavera estate 2018 nella moda. Tanti i materiali utilizzati, tra stoffe e pelle, per tutti gli usi, grandi e spaziose, essenziali e comode. La borsa è la spada dello sportivo, spaziosa e resistente, della persona elegante, in pelle e con tinte retrò, maniglie lavorate e ganci in ferro laccati e resistenti, dell’uomo impegnato, con il proprio portatile e il proprio tablet sempre alla portata, pronti a essere sfoderati in ogni ambiente. Elemento particolarmente ricercato lo zaino per la vita di tutti i giorni, che stia bene tanto sulla spalla dell’agente “casual”, quanto su quella dell’impiegato più serioso e da scrivania. Tutti elementi di grande appeal che non sfuggono ai brand più importanti e conosciuti, che ogni anno studiano soluzioni più adatte all’avventuroso o all’uomo da giungla cittadina.